Skip to main content

La continua evoluzione del BPM

Cindy Cheng, ​Sr. Director of Marketing Communications, EMEA, Appian
December 4, 2013

Parallelamente alle soluzioni di BPM, sotto la spinta delle tecnologie impiegate si evolve anche la natura delle operazioni aziendali. Secondo TechTarget, si tratta di un'evoluzione che influir‡ sul modo di operare delle aziende, con risultati ancora sconosciuti. Per essere pronti, saranno perciÚ necessari i migliori software per il BPM, sufficientemente flessibili da adattarsi di conseguenza.

Gartner definisce il BPM come "la disciplina che gestisce processi, e non attivit‡, quali strumenti per migliorare i risultati e snellire le operazioni di un'azienda. I processi vanno oltre i confini della singola organizzazione e connettono persone, flussi di informazione, sistemi e altre risorse, creando e offrendo valore a clienti e dipendenti". La definizione illustra le ragioni alla base del successo garantito dal BPM, ma fornisce anche un chiaro esempio della trasformazione in atto nelle aziende in questo ambito. Se i confini tra reparti diversi si diluiscono, avvicinando persone, informazioni e sistemi, e le tecnologie alla base delle attivit‡ cambiano grazie ai processi, anche questi ultimi subiranno un'evoluzione. Nella maggior parte dei casi, si arriver‡ quindi all'introduzione delle tecnologie cloud.

Il BPM sul cloud

Le soluzioni basate sul cloud rappresentano un'innovazione in numerosi settori, ma nel caso del Business Process Management le aziende possiedono gi‡ gli strumenti necessari per raggiungere il successo, ovvero quelli per il BPM sul cloud. La fonte della notizia ha citato uno studio di WinterGreen Research, il quale ha rilevato che i sistemi cloud e mobile sono la forza trainante del mercato del BPM e aiutano le attivit‡ a raggiungere gli obiettivi relativi all'automazione.

Naturalmente, perÚ, l'uso di queste risorse potrebbe non essere ottimizzato dagli strumenti impiegati, perciÚ numerose realt‡ dovrebbero esaminare la propria strategia in materia di cloud e tecnologie per dispositivi mobili e investire in soluzioni di BPM che possano migliorarle.

La fonte della notizia sostiene che l'impiego crescente del cloud per il BPM offre numerosi vantaggi, tra cui: l'irrilevanza della location in cui si trovano gli utenti, un maggior controllo sui flussi di lavoro e l'ottimizzazione di efficienza ed efficacia dei processi su qualunque piattaforma. Grazie al supporto del cloud, le aziende possono anche adattare pi˘ facilmente i processi gi‡ in uso, spostandoli sul cloud e garantendone la compatibilit‡ con quelli nuovi.

L'ottimizzazione del BPM va di pari passo con l'evoluzione in corso. Molti sono gi‡ pronti ad adeguarsi ma, per chi non lo , un insieme di programmi per il BPM offre il supporto necessario per effettuare il passaggio alla nuova tecnologia in modo facile e sicuro.

Cindy Cheng

Director Product Marketing