IT’s changing mandate in an age of disruption

Un rapporto dell'Economist Intelligence Unit sponsorizzato da Appian.

Questo rapporto lancia il guanto di sfida ai reparti IT. Gli arretrati si accumulano e sempre più lavoro si sta riversando nello sviluppo non-IT poiché il business ha bisogno di più applicazioni. Allo stesso tempo, vi è un consenso generalizzato sul fatto che le applicazioni devono essere migliorate per resistere al prossimo shock. Scopri perché "Integrare le informazioni e i workflows in tutta l'organizzazione" e "Cambiare rapidamente i sistemi e i processi" siano le principali aree di miglioramento.

Scarica il report.

Compila tutti i campi richiesti.

Perché leggere il rapporto?

Trasformare il rapporto tra IT e business.

La necessità di agilità aziendale, stimolata dal COVID, sta portando l'IT a ricavarsi un nuovo ruolo basato sulla sua capacità di fornire resilienza organizzativa. Per comprendere questo cambiamento e ciò che significa per la collaborazione tra IT e business, The Economist Intelligence Unit, con il supporto di Appian, ha realizzato un sondaggio globale e una serie di interviste approfondite con gli strateghi IT e business delle principali aziende. I risultati mostrano che:

  • 83% degli intervistati sostiene che adattarsi meglio ai cambiamenti esterni richiede un miglioramento da medio ad avanzato dell'infrastruttura IT e delle applicazioni.
  • Sostenere i lavoratori da remoto (72%), integrare le informazioni e i workflow in tutta l'organizzazione (69%), e cambiare rapidamente sistemi e processi (69%) sono le prime 3 aree di miglioramento.
  • Secondo il 71% relativamente poche tra le proprie applicazioni hanno capacità di IA e/o machine learning, e il 57% riferisce che i progetti RPA spesso falliscono.
  • 3-12 mesi è il tempo medio di arretrato per i progetti IT pianificati, e la situazione sta peggiorando poiché la domanda di progetti aziendali supera la crescita del budget IT.

Scarica il report per saperne di più.

Scopri la potenza dell'automazione low-code